BLOGGER TEMPLATES AND TWITTER BACKGROUNDS »

venerdì 7 settembre 2012

K.

E mentre K. sfogliava i taccuini di Eva, mentre tutto intorno a lui diventava molle e tiepido, trovò parole che lo resero folle. Ed ebbe voglia di strappare ogni pagina da margine a margine e distruggere la rilegatura in pelle sfregiandosi i canini. E vi lesse un'ossessione che sapeva di aver provocato e a cui non sapeva sottrarsi.
"Ogni tanto imploravo dio, qualunque fosse il suo destino, di non farlo morire, di lasciarlo vivere almeno per il tempo sufficiente a inginocchiarsi davanti a me e posare la testa dove sempre l'aspetto. Ho sognato di camminare così dritta che in fondo alla strada infine non c'era nulla".

4 commenti:

chia ha detto...

Ciao Fra!
Sono tornata anche io nei meandri del blogging...

selfshout.wordpress.com :)

Elsewhere ha detto...

Ho appena letto con gusto il tuo post sugli accenti. Ti segnalo anche questo link che mi è stato molto utile per preparare un esame d'archeologia (gravi dubbi sull'acanto!) file:///C:/Users/Fra/Desktop/Parole%20italiane%20con%20doppia%20accentazione.htm

Anonimo ha detto...

Rieccomi qua! Ho letto con piacere alcuni dei post che mi ero persa. E questo K. è davvero affascinante... Un bacio, Fifi.

Elsewhere ha detto...

Tutta questa tua distruzione di blog temo non la capirò mai, coniglietta :P